Televes Televes
Televes
Lingua: en | fr | de | it | pl | pt | ru | es | en-us
Televes
Televes
Televes
Televes

Informa (Febbraio)

AllegatoDimensione
informa_feb_2012_it.pdf1.15 MB
Data: 
02/2012

  Sommario:

  • Informazioni generali: NP100 migliora le previsioni con il lancio di 86 nuovi prodotti nel solo 2011
  • Nuovo prodotto: ZAS HD DTT e SAT +
  • Domande frequenti: L’uso di Strumenti di Misura in ambienti ostili, polverosi e umidi può interferire sulla durata dell’apparato?  +
  • Foto curiose: L’immaginazione non ha limiti +
  • Idee: I vantaggi di un armadio rack 19” +
  • Installazioni reali: Rete di distribuzione con COAXDATA +
  • Formazione: Come realizzare una giunzione ottica corretta +

NP100 migliora le previsioni con il lancio di 86 nuovi prodotti nel solo 2011


Circa un anno fa, Televes rese pubblica l’ambiziosa sfida di rinnovare il proprio catalogo a fondo e rafforzare la leadership attraverso lo sviluppo tecnologico: progetto NP100.
L’obiettivo era quello di sviluppare, produrre e lanciare sul mercato un centinaio di nuovi prodotti in 18 mesi.
Un obiettivo per niente facile, che richiede un elevato investimento e il coinvolgimento di tutte le aziende della società. Ma oggi, terminati i due terzi del periodo previsto, possiamo affermare che questo progetto è statoun successo. In dodici mesi si sono realizzati 86 lanci, permettendoci di assicurare che l’obiettivo sarà completato in anticipo rispetto alla data prevista.
Televes pone questo successo come un punto chiave nei suoi più di 50 anni di storia. Un progetto che dimostra quello di cui è capace una azienda dedicata anima e corpo nel suo settore, e con un DNA nettamente tecnico e industriale.
Novità in tutte le aree
Le novità lanciate durante NP100 coprono tutte le aree di specializzazione in cui lavora Televes, dalla Ricezione dei segnali fino all’Integrazione dei servizi di telecomunicazione, passando per la Gestione della centrale, Distribuzione, Ricevitori e Misure.
La nuova gamma dei tralicci e l’incorporazione della tecnologia

 

intelligente Boss Tech nelle antenne Diginova e Omninova sono gli sviluppi più importanti introdotti nel capitolo Ricezione del segnale, nel quale sono state lanciate
18 novità di prodotto. Per quanto riguarda la Gestione
della Centrale, il numero di lanci raggiunge quota 28, in evidenza la centrale T.0X e i suoi moduli da DVBS2 a COFDM. La centrale T.0X è uno dei prodotti che ha suscitato maggiore interesse nella fiera di ANGA Cable 2011, sia per le funzionalità che introduce e sia per facilitare il lavoro dell’installatore.
Il capitolo al quale si assegnano il maggiore numero di novità è la Distribuzione, con un totale di 37 lanci. Da sottolineare, l’amplificatore domestico Pikocom 2 out+DC, un dispositivo Plug&Play che non necessità di regolazioni, dal momento che il suo guadagno si autoregola. Utilizza microcomponenti di ultima generazione che permettono di diminuire le dimensioni e il conumo elettrico dell’apparato.
Nell’area degli strumenti di Misura, e in particolare della fibra ottica, è stato lanciato un nuovo generatore di luce; mentre in quella dei Ricevitori la grande novità lanciata all’interno del NP100 è stato lo zAs Sat, che permette la sintonizzazione dei canali satellitari sia nel formato standard che in alta definizione. Condivide con gli altri

 

prodotti di questa gamma le già ben note virtù della famiglia zAs: facilità d’uso, basso consumo e massima affidabilità, valorizzate dal bollino di Tecnologia Europea prodotta in Europa.

Inoltre, NP100 è stata la sfida giusta per il lancio del nuovo Coax Data. Come è noto, questo adattatore ibrido permette il trasporto dei dati ad un PC con accesso ad Internet ad alta velocità, dei segnali TV e di quelli di apparati audiovisivi e di intrattenimento utilizzando la rete elettrica e coassiale. Ad oggi offre una capacità di trasmissione di 200 Mbps e supporta l’alta definizione.
Nei prossimi mesi, il progetto proseguirà velocemente, fino al raggiungimento del centesimo lancio di novità che è stato marcato come obiettivo. Guadagnare quote di mercato, promuovere l’internazionalità, aggiungere valore alla
catena di distribuzione e motivare tutti i dipartimenti dell’impresa sono alcuni dei risultati del successo del NP100

Indice


ZAS HD DTT e SAT


 I nuovi ricevitori ZAS HD DTT e SAT, ricevitori con il più basso consumo energetico in commercio, sono ideali per un utente esigente che cerca un ricevitore affidabile e compatibile con HD (FULL HD, HD READY, 1080p, 1080i, 720i).
E’ stato progettato per offrire una visualizzazione nitida dei canali digitali terrestri o satellitari, sia in definizione standard (SD), sia in alta definizione (HD). Si mette in evidenza per la sua facilità di installazione e per i suoi veloci e intuitivi menù, di-segnati con unattenzione maggiore per utenti con visibilità ridotta.
Dispone di uscita SCART e HDMI per essere compatibile con una qualsiasi televisione, e di una porta USB 2.0 che permette di aggiornare facilmente il firmware del ricevitore, di realizzare registrazioni (PVR) e riprodurre contenuti multimediali quali video, audio e foto; il tutto mediante un gestore multimediale con menù di facile utilizzo.

 

Caratteristiche tecniche:
Standard DVB-T o DVB-S / DVB-S2.
Ricevitore per canali in chiaro (FTA).
Video compatibile con MPEG-2 e MPEG4/H.264 SD e HD.
Audio compatibile con MPEG-1, MPEG4, AAC, HEAAC e Dolby Digital+.
Decodificazione Dolby Digital (DD) / Dolby Digital plus (DD+). Bitstream accessibile attraverso l’uscita HDMI per connessioni a Home Theaters e televisori compatibili.
PVR mediante porta USB (2 ore in 4GB in SD su memorie esterne in formato FAT32).
Menù intuitivi e veloci (prima installazione guidata).
Funzioni di riproduzione avanzata (avanti, indietro, pausa, precedente, successivo...).
Funzione “Time Shift” mediane porta USB. ZAS HD DTT e SAT (art. 5124 e 717501) Art. 5124 e 717501.

 

Funzione Timers per registrare programmi TV.
Guida elettronica dei programmi (EPG).
Supporta la funzione OSD Televideo e Sottotitoli (standard e TXT).
6 elenchi di canali favoriti; compatibile con software SCR (solo art.717501).
Controllo genitori per il blocco dei canali.
Capacità di memorizzare fino a 5000 programmi.
Uscita HDMI (Auto, 576i/p, 720i/p, 1080i/p e superiori).
Uscita audio ottica.
Esportazione elenco canali mediante USB ad altri ricevitori

Indice

 

L’uso di Strumenti di Misura in ambienti ostili, polverosi e umidi può interferire sulla durata dell’apparato?


Come è ben noto alcuni tra i principali nemici di un qualunque apparato elettrico o elettronico sono la polvere e l’umidità.
In particolare, per un misuratore di campo questi fattori posso condizionare in modo negativo la precisione delle misure e provocare danni che richiedono riparazioni costose che possono facilmente essere evitate adottando sistemi di protezione aggiuntivi.

 

Per una migliore protezione del suo misuratore, a partire dal primo Febbraio 2012 tutti i misuratori H45 ADVANCE saranno consegnati con la Borsa da Intemperie per un utilizzo maggiormente pratico e sicuro.
NOTA: E’ disponibile la nuova versione del software per i misuratori di campo della Serie H45.
Maggiori informazioni su: www.televes.com > Servizi > Downloads > Software

 

 

Indice 

L’immaginazione non ha limiti

Una vera e proria opera di equilibrismo della serie “voglio vedere tutto e di più”, che culmina con l’invenzione di una nuova antenna con doppio dipolo, uno di BIII e uno UHF composta da una DAT45 e una DAB (art.1050) installata rovesciata ed unite tra loro. Non sappia moi motivi di questa installazione, ovviamente l’assemblaggio è uno sforzo di immaginazione, senz a ottenere particolari benefici

 


 

Indice

 

I vantaggi di un armadio rack 19”
Molti sono i vantaggi che Televes offre mediante questi articoli per l’installazione delle centrali. Vengono offerti già assemblati, configurati e testati, chiave in mano per essere direttamente installati presso l’utente finale.
ROBUSTEZZA. Alleata alla facilità di installazione. Possibilità di rimuovere i pannelli laterali per potere accedere ad ogni componenti dall’interno. Dotato di ruote per una maggiore mobilità durante l’installazione e la manutenzione.
ADATTABILE. La collocazione dei pannelli ciechi con altezza di 1 unità facilitano la configurazione e fanno in modo che la struttura si possa adattare a qualunque tipo di configurazione.
PROFESSIONALE. L’assemblaggio viene effettuato da personale specializzato. Tutte

 

le strutture sono regolate e verificate in fabbrica per rendere più semplice e veloce possibile il lavoro dell’installatore, garantendo un alto livello di affidabilità.
EVOLUTIVO. Queste strutture sono state sviluppate per potersi evolvere secondo le necessità del mercato.


CONTROLLO REMOTO DELLE CENTRALI. Mediante l’installazione del nostro software TSuite, la centrale potrà essere ri-programmata da remoto, regolandosi ai cambi di programmazione degli operatori TV senza la necessità di doverlo fare localmente e manualmente.
 

 

 

PRATICO. Tutte le connessioni sono realizzate all’interno dell’armadio e convergono ad una uscita unica, regolata e verificata, per la distribuzione del segnale sulla rete.
SUPPORTO TECNICO. L’assistenza tecnica è disponibile online, o in loco se fosse necessario

Indice

RETE DI DISTRIBUZIONE CON coaxdata


La larghezza di banda del cavo coassiale permette di multiplexare, olte ai segnali dei canali televisivi, altri servizi tipo quelli dati.
Coaxdata è un sistema tecnologico di ultima generazione che è capace di convertire una rete coassiale di distribuzione TV in una rete locale ad alta velocità. Mediante il sistema CoaxData, condividere risorse tipo PC, stampanti, connessione ad internet, ecc. non richiederà la stesura di nessun cavo aggiuntivo.

         

In alberghi, ospedali, residence e imbarcazioni. Senza la necessità di ristrutturazioni costose, basandosi solamente sull’impianto già esistente (coassiale e/o elettrico), si può offrire in tutte le stanze/ camere, in aggiunta ai servizi TV già installati, applicazioni sempre più richieste quali Internet, Video on-Demand, VoIP.
In abitazioni. Si può sfruttare la rete coassiale e/o elettrica per creare una rete dati locale, utilizzabile con tutte le sue caratteristiche.
In edifici scolastici. L’accesso ad Internet, oggi, è molto importante per la didattica. Edifici, che spesso non hanno un cablaggio strutturato ethernet, possono essere dotati in modo veloce, intelligente e economico con questo prodotto.
Un esempio di installazione fornitoci dalla nostra filiale TDE (Germania) mostra come utilizzare una estesa rete coassiale per potere offrire tutti i servizi descritti sopra in ognuno dei bungalows (150) del seguente villaggio turistico. Bisogna rispettare una sola condizione, che è quella che la massima attenuazione tra “Master” e “Slave” non superi gli 85 dB sul canale di ritorno.
Instalación realizada por la empresa K-P&B elektro installateur

Indice

 

Come realizzare una giunzione ottica corretta


Per realizzare una giunzione in modo corretto è raccomandabile essere minuziosi e sistematici durante il processo. Inseguito indichiamo il procedimento da seguire utilizzando la nostra giuntatrice Art. 2321.

1. Assicurarsi che non esista nessun resto di fibra nella zona degli elettrodi.
2. Verificare la corretta posizione degli elettrodi e assicurarsi che i loro estremi siano in buono stato (privi di impurità e senza guasti fisici).
Nel caso in cui siano presenti delle impurezze, realizzare la pulizia degli elettrodi mediante il Menù di manutenzione dello strumento.
3. Assicurarsi che sia le lenti che gli specchi della giuntatrice siano puliti. La pulizia è fondamentale per una giunzione corretta.
4. Preparazione degli estremi delle fibre:
Prima di realizzare la spelatura delle fibre, inserire la protezione termo restringente.
Realizzare la spelatura delle fibre mediante la spelatrice Art. 2324, lasciando approssimativamente tra i 30 e i 40mm di fibra nuda.
Dopo la spelatura, flettere le fibre di circa 90º per verificare che non sia stata danneggiata accidentalmente (se così fosse, si spezzerebbe).
Pulire mediante un panno morbido senza peluria inumidito con alcool isopropilico le fibre spelate.

 

Tagliare le fibre mediante la taglierina Art. 2323 lasciando una lunghezza di fibra nuda esattamente di 16mm (la fibra in eccesso sarà raccolta automaticamente nel contenitore di fibre).
5.Introdurre le fibre nella giuntatrice, sopra le guide a “V” (sempre verticalmente, e no lateralmente, per evitare che si sporchi la testa della fibra) in modo che la guaina della fibra si posizioni sul punto di blocco.
Verificare che le fibre siano prossime agli elettrodi e ben allineate. Chiudere i blocchi delle fibre e il coperchio di protezione. Sullo schermo della giuntatrice, sarà visualizzato il messaggio Lista.

6. Mediante il menú della giuntatrice, verificare e confermare le opzioni corrette per la giunzione (tipo di fibra, nº del programma, prova di tensione,...).
7. Premere il tasto Run.
8. La giuntatrice effettuerà i seguenti processi:
Verifica della superficie.
Regolazione della distanza tra le fibre.

 

Allineamento del nucleo delle fibre.
Pre-pulizia delle fibre.
Fusione mediante Arco Voltaico.
Stima e visualizzazione delle perdite sullo schermo.

9. Terminata la fusione, posizionare la protezione termo restringente sulla fibra finchè non copra totalmente la giunzione. Finalizzare il processo inserendo la protezione termo restringente nel Fornelletto dello strumento e premendo il tasto Heat


Indice

 

Televes
Televes Televes