Televes Televes
Televes
Lingua: en | fr | de | it | pl | pt | es
Televes
Televes
Televes
Televes

InfoTeleves 23 (Aprile 2014)

AllegatoDimensione
info_23_aprile_it.pdf4.31 MB
Data: 
04/2014

Logotipo InfoTeleves

  Sommario:

  • Informazioni generali: INFO Televes: il valore dell’informazione. +
  • Televés nel mondo:ANDINA LINK (Colombia). CABSAT (Dubai). +
  • Domande frequenti: Connettori PRO EasyF classe A+. +
  • Foto curiose: Spaventapasseri. +
  • Formazione: Caricatori USB, come “l’economico costa caro”. +
  • Installazioni reali: American Hospital in Dubai. +
  • Idee: Alimentare e vedere le immagini di telecamere con i misuratori serie H. +
  • Sapevi che... Televes non si è sempre chiamata Televes. +
  • Made in televes: Televes produce... la produzione. +
  • Nuovo prodotto:Antenna QSD Ossidazione, evitarla dipende da te. +

 

INFO Televes:
il valore dell’informazione

Arrivare direttamente ai clienti e ai collaboratori, per fare conoscere in ogni momento quello che Televes è capace di offrire, è l’obiettivo dell’INFO Televes, il bollettino informativo dell’azienda. Il progetto ha una lunga storia. Cominciò in 1991 col essere pubblicato in spagnolo, versione che ha raggiunto i 141 numeri e che attualmente è stampata in 30.000 copie.  Dopo lo spagnolo, il passo successivo è stato il portoghese, che oggi compie il suo decimo anniversario. Nel giugno 2010 si lanciò la versione internazionale, che si edita in cinque lingue: inglese, francese, tedesco, italiano, russo e polacco.

In questo modo, il bollettino riflette la visione globale dell’azienda, e arriva a tutti i paesi dove Televes è presente commercialmente. Poiché progetto vivo e in costante sviluppo, INFO ha saputo adattarsi all’evoluzione tecnologica e  al modo in cui gli utenti accedono e utilizzano l’informazione.  Ad oggi, alle edizione stampate che si pubblicano in Spagna, Portogallo e Germania, si aggiungono le versione Online, disponibile in tutte le cinque lingue, sia in formato PDF che HTML.

Con una struttura curata e pensata per facilitarne la lettura, INFO parla di Televes, dei prodotti che lancia nel mercato e del suo sviluppo come azienda, ma è anche un osservatorio della evoluzione tecnologica e dei temi di attualità nel settore delle telecomunicazioni. Inoltre, da risposte a domande e dubbi che possono sorgere ai professionisti, offre spazio alla formazione, recensisce installazioni importanti e spesso scherza con le foto curiose inviateci dai nostri lettori. I suggerimenti e le osservazioni che ci giungono dai lettori sono state e saranno un inestimabile aiuto  per migliorare il bollettino. In definitiva, INFO rappresenta il valore dell’informazione ed è uno strumento fondamentale nella strategia di Comunicazione di Televes

 


INFO Televes e’ un strumento di comunicazione
che RAGGIUNGE in sette lingue, più di 100 paesi dei cinque continenti


Index

  

Televes en el mundo 

ANDINA LINK
(Colombia) 25 - 27 Febbraio


La presenza di Televes nella fiera Andina Link (Cartagena de Indias - Colmbia) si è basata sulle soluzioni che hanno come obiettivo la regolamentazione locale (RITEL) così come il mercato degli operatori TV su fibra ottica (RFoG).

Nello stand si è messo in risalto i misuratori H30 e H60, così come le soluzioni dei trasmodulatori T0X, fibra ottica e le centrali di testa di amplificazione adeguate a RITEL

 
 

CABSAT
(Dubai) 11-13 Marzo


Televes Middle East ha partecipato alla fiera Cabsat di Dubai, tenuta tra l’11 e il 13 Marzo di quest’anno.

Cabsat è la principale fiera di telecomunicazione indirizzata ai mercati del Medio Oriente, d’Africa e del Sud Ovest d’Asia. Lo Stand Televes ha mostrato le principale novità che si realizzate per questi mercati, mettendo in risalto la nuova serie di multiswitches NevoSwitch, sviluppati e prodotti completamente nella sede principale Televes a Santiago di Compostela, così come le nuove funzioni delle centrale di testa IPTV e Digital Signage oppure i nuovi moduli T0X.

I numerosi visitatori dello stand, hanno colto l’occasione per evidenziare le grandi opportunità di business che creano le novità mostrate

 

Index

  

FAQs - Preguntas frecuentes

Connettori PRO EasyF classe A+


Per proteggersi dai segnali LTE/4G in una distribuzione coassiale, ci si deve preoccupare soltanto della schermatura del cavo coassiale?

OPINIONE DELL’ESPERTO

Il cavo coassiale, pur essendo l’elemento principale in una installazione, non può essere considerato come l’unico responsabile del buon funzionamento dell’installazione.
La qualità dei connettori è fondamentale ed è definita da caratteristiche come la schermatura, la robustezza nel contatto del connettore centrale, e l’affidabilità nella connessione della maglia.

I nuovi connettori “ProEasyF” offrono una schermatura A+ e rendono facile il loro utilizzo, tramite una unica vita che garantisce una pressione del conduttore centrale  molto più efficace che la connessione tramite il collegamento di due connettori a compressione.

La loro produzione in Zamak-5 con zinco gli offre una straordinaria resistenza nel tempo, che è confermata dalle innumerevoli installazioni in cui si trovano connettori PRO di generazioni precedenti  

 

Index

  

FOTO CURIOSE

 

 

 

Spaventapasseri

 

Da Marchena, una località nei pressi di Siviglia, in Spagna, ci inviano queste immagine dove vediamo un ragno fatto a mano di grande dimensione, che fa della nostra DAT45 un moderno spaventapasseri. Ingegnosa soluzione per evitare gli sgradevoli resti organici che imbrattavano la facciata dell’immobile

 

Index

 

 

Formacion 

Caricatori USB, come “l’economico costa caro”

I caricatori USB sono diventati in poco tempo un elemento di largo uso e un accessorio in nuovi ambiti di consumo. Sconosciuto per il grande pubblico, e ignorato per gli esperti, la qualità di questi caricatori pone a rischio l’integrità dei dispositivi che caricano, soprattutto Smartphones e Tablets


Basta ispezionare l’interno di uno di questi caricatori, per riconoscere, a prima vista, un importante rischio di malfunzionamento frutto di un disordinato disegno e di una pessima manifattura di cui non vantarsi.

La qualità del groviglio di componenti che lo formano, non fa altro che aumentare il rischio di danneggiamento dell’apparato da ricaricare.

I parametri che definiscono meglio la qualità di questi caricatori, sono il rendimento e l’ondulazione (“ripple”).

Il rendimento indica la quantità di energia che il caricatore disperde durante il suo funzionamento, o, che è lo stesso, l’energia che realmente impiega per caricare. I valori che si devono avere sono quelli che si ottengono con sorgenti di alimentazione commutate ad alta qualità, dove il rendimento è circa del 70%.

Il caricatore Televes art.434401 ottiene un rendimento del 73% per tensioni di rete di 230Vac.

Esistono nel mercato caricatori i cui rendimento non raggiungono il 50%. Questo significa che la metà della potenza che consuma viene impiegata per il proprio funzionamento, e dissipata in maggior parte sotto forma di calore. La principale conseguenza di uno sbagliato disegno è la degradazione dei componenti, sia quelli che generano calore, che quelli che sono vicini. A dimostrazione di ciò, il fatto che numerosi utenti si rendono conto che la carica del loro smartphone è terminata semplicemente toccando il caricatore, valutando il caldo che genera. Col tempo, il caricatore si trasformerà in una fonte di guasti.

Il ripple si riferisce alla presenza in uscita di una corrente residua prodotta dalla conversione della corrente alternata della rete in corrente continua.

La corrente di ripple provoca un riscaldamento della batteria contribuendo ad un suo prematuro invecchiamento.
Col passare del tempo, i componenti del caricatore si deteriorano e la corrente di ripple tende ad aumentare, compromettendo seriamente l’integrità dell’apparato ricaricato. Ed è qui che nasce il paradosso: per volere risparmiare qualche euro, si rischia un smartphone o un tablet, apparati molto più costosi dello stesso caricatore.

Il ripple del caricatore art. 434401 è di 50mV, contro valori vicini ad 1V che si hanno con numerosi caricatori di importazione che riempiano gli scaffali dei negozi o che accompagnano prestigiosi smartphones come accessorio.

Vestiti con un aspetto notevole, attrattiva e piacevole al tatto, molti caricatori USB che usiamo sono vere “bombe ad orologeria”: apparati che prima o poi ci faranno pensare e ricordare quella frase popolare che dice “l’economico costa caro”   

Index

 

Instalacion 

American Hospital in Dubai


 

Televes Middle East, la filiale di Televes in Dubai, ha portato a termine quest’anno un’altra installazione di referenza, d’aggiungere al suo grande catalogo di installazioni emblematiche. Lo “American Hospital” di Dubai è il primo progetto dove Televes usa i suoi nuovi modulatori IP>COFDM che consentono di ricevere un segnale IP Multicast proveniente da un operatore locale, e di modulare in COFDM i servizi audiovisivi ricevuti secondo le proprie necessità, nelle differenti prese televisive.
Questa soluzione è ideale per riutilizzare l’infrastruttura coassiale esistente, rendendo compatibile la tecnologia IP del operatore con la tecnologia COFDM.

In particolare in questo caso, la connessione IP è fornita da Etilasat, la maggiore azienda di telecomunicazioni del Medio Oriente, che ha scelto Televes come il suo Partner tecnologico. Gli apparati dell’American Hospital è composto da sette trasmodulatori IP>COFDM, disposti in 3 chassis  che generano fino a 108 servizi SD e HD che vanno alle 290 prese dell’ospedale. Ogni punto ha un ricevitore zAs HD.

Per la connessione fra i due edifici principali, è stato realizzato un link T.0X in fibra ottica 

 

Index

  

Sabía que ...Televes non si è sempre chiamata Televes

Negli anni 50, quando la Televes ebbe inizio, i cognomi dei tre fondatori cominciavano per la consonante “B”, ragione sufficiente per chiamare il nuovo marchio “TresB” (“TreB”). Il nuovo mercato che si voleva conquistare, quello dell’installazione di sistemi per la ricezione TV, non identificava il marchio con l’ attività tecnologica che si intraprendeva. A questo fatto, si aggiunse una ristrutturazione dell’organigramma della società, che forzava a un cambio della ragione sociale.

Senza cambiare molto la fonetica del nome, la soluzione più efficace fu di passare da chiamarsi “Tresbés” a Televés. Così l’identificazione della azienda con la TV sembrò molto più logica.

La storia commerciale nata in quegli anni, e la qualità dei prodotti e soluzioni, fanno sì che, oggi, Televes sia un nome conosciuto a livello mondiale nel settore tecnologico  

Index

  

Ideas

Alimentare e vedere le immagini di telecamere con i misuratori serie H


L’installazione di telecamere di video sorveglianza CCTV si caratterizza per la necessità di regolare parametri come l’orientamento, lo zoom e ila messa a fuoco nella fase del loro posizionamento.

Spesso capita che la telecamera non può essere regolata perché il sistema elettrico da cui dipende non è ancora operativo.

Senza dubbio, grazie a un misuratore di campo della Serie H è possibile visualizzare le immagini tramite l‘ingresso Audio/Video e quindi procedere nel realizzare le regolazioni indicate prima. Contemporaneamente, utilizzando un iniettore di corrente (art. 7450) collegato all’ingresso RF del misuratore, è possibile alimentare la telecamera a 12 o 24Vdc.

Parliamo di una applicazione semplice che evita all’installatore di ritornare sull’impianto dopo che è stato avviato il  sistema elettrico generale

 

 

Index

  


la produzione

Nel corso della sua vita, la Televes ha lanciato migliaia di prodotti sui marcati dei cinque continenti, e questo è riconosciuto da tutti. Non è un segreto che l’azienda produce in stabilimenti di proprietà, dotati di soluzioni tecnologiche avanzate impiegate nelle linee di produzione robotizzate. E’ anche risaputo che i prodotti Televes hanno il marchio  di “Tecnologia europea prodotta in Europa” e che, dietro a tutto questo, c’è una grande capacità di investimento industriale.

Per una azienda tecnologica, produrre con mezzi propri, significa controllare tutto il ciclo di ogni prodotto, tra le altre cose, per garantire la massima qualità e adeguarsi alle esigenze dei clienti. In altre parole, è un vantaggio inestimabile quando il settore presenta picchi di domanda o quando si deve rispondere velocemente ai cambi tecnologici senza dipendere da terze parti. Tutto questo è risaputo, o almeno, facile da capire.

Quello che non è risaputo, e che ha sorpreso più di uno, è che questa capacità produttiva e questa autentica passione per la produzione che differenzia la Televes dai suoi competitors, si estende oltre la realizzazione dei prodotti. 

Da qui, Televes progetta le proprie linee di produzione e sviluppa e installa in esse gli strumenti necessari per pilotare tutto il complesso robotizzato dei processi di produzione degli apparati e articoli del suo catalogo.   
Riassumendo,
Televes non solo produce i suoi prodotti,
bensì Televes produce la sua produzione
 

 

 

Index

 


 

Index

 

Televes
Televes Televes