The wishlist name can't be left blank
Streamer con remultiplexing

Streamer con remultiplexing

Streamer con remultiplexing

DVBT/T2 - IP, con CI

Streamer che genera un'uscita incapsulata in IP dal multiplexing dei servizi disponibili in 4 diversi mux DVB-T o DVB-T2.

I canali criptati vengono trasformati in servizi IP gratuiti attraverso l'interfaccia CI e il modulo CAM appropriato. A seconda del tipo di CAM utilizzato (standard/professionale), è possibile aprire uno o più servizi per la visualizzazione gratuita.

Il sistema comprenderà un alimentatore e alcuni moduli streamer a seconda del numero di servizi da distribuire.

Art. 565701
Genera PDF
ID.NR: U4CIP-CI
EAN13: 8424450209066
SKU
565701
Distingui per
  • 32 flussi IP SPTS (servizi FTA)
  • DiSEqC 1.0 per il controllo dei multiswitch
  • Decodifica del servizio mediante inserimento di un modulo PCMCIA
  • Accesso alla configurazione della centrale tramite una rete WiFi auto-creata (utilizzando il kit cod.216802)
  • Switch interno per uscita IP Daisy chain di più moduli
  • Segnalazione dei servizi esterni provenienti di una centrale di testa, come quelli di una centrale HE-21
  • Monitoraggio dell'apparecchiatura mediante il protocollo SNMP di base, che consente di minitorare i valori di stato attraverso la rete (informazioni di rete, tempi di accensione dell'unità, ecc ...)
  • Interfaccia web utente integrata per la configurazione del modulo:
    • Configurazione dell'intera centrale selezionando uno dei moduli come master
    • Rilevamento automatico dei moduli collegati al master
    • Funzione di clonazione per replicare le configurazioni tra moduli e titoli
    • Scelta del protocollo in uscita UDP o RTP, per una maggiore compatibilità con i sistemi IPTV
    • Indicatori di controllo della centrale di testa: temperatura del modulo, stato CAM ...

Caratteristiche principali
  • Selezione dei servizi da distribuire in streaming tra i 4 muxes di ingresso
  • Include informazioni EPG (Electronic Program Guide) nel flusso di uscita della centrale di testa
  • Fornisce informazioni sul flusso di ciascun servizio, per stimare il flusso di uscita globale del modulo
  • LED di monitoraggio e di stato del segnale, del dispositivo

INGRESSO
DVB-T/DVB-T2
Frequenza di ingresso
MHz 150...862
Passo di frequenza kHz 125, 166 (Selez.)
Connettori di ingresso e di uscita “F” femmina
Impedenza di ingresso Ω 75
Alimentazione Pre
Vdc 0, 12, 24 (Selez.)
Livello di ingresso
dBm -60 a -20
Perdita di passaggio (tip.) dB < 1,5
Larghezza di banda
DVB-T MHz 6, 7, 8
DVB-T2 1.7, 5, 6, 7, 8
R.O.E. ingresso (min.)
dB 10
USCITA IP
Modo Multicast/Unicast
Formato SPTS
Protocollo
IPv4, UDP, DHCP
Numero di servizi IP
Max. 32
Conectores 2 X RJ45 (1 GB Ethernet 1000 BaseT)
GENERALI Consumo 24Vdc (Base+CAM+LNB)
mA 1050 (450+100+250/LNB)
Indice di protezione
IP IP20
Intervallo di temperatura
ºC 0...45

Remultiplexing dei servizi

L'unità ha quattro demodulatori (TS A, TS B, TS C, TS D) collegati a un singolo ingresso di segnale. L'unità funziona sempre in modalità loop.

Programmazione dell'intera centrale selezionando uno dei moduli come master

Configura uno dei moduli come master dell'intera centrale. Ogni modulo può essere selezionato come master. Una volta attivata la modalità master, l'unità cerca altre unità collegate alla rete (ETH2).

Le unità possono essere ordinate visivamente nell'interfaccia web per identificarle più facilmente con la posizione reale nella centrale. Ciascuno dei moduli può essere identificato attivando temporaneamente il flash del LED frontale.

Aggiunta multipla di servizi

È possibile aggiungere più servizi contemporaneamente selezionando un indirizzo IP di base e una porta di base, come i servizi desiderati, e un indirizzo IP o auto-incremento della porta L'interfaccia Web genererà automaticamente gli indirizzi IP multicast di ciascuno dei servizi, in termini di parametri selezionati.

Reti separate in ogni modulo

Ogni unità ha due connettori Ethernet RJ45, che possono essere utilizzati su una singola rete o su due reti separate, una per il controllo e l'altra per la distribuzione video. Gli utenti possono abilitare la separazione di queste reti (Split Net Ports) e configurare l'indirizzo IP, la subnet mask e il collegamento alla porta predefinita, nonché la modalità client DHCP.

Clonazione delle configurazioni delle centrali

L'interfaccia Web consente di esportare/importare file per la configurazione di unità duplicate (o centrali complete). Questa funzione consente di ridurre i tempi nelle installazioni tipiche, purchè in precedenza sia stato configurato il file. L'esportazione di questi file consente anche di avere un backup di configurazione della centrale di testa.

Generazione dei reports sullo stato

Gli utenti possono scaricare i file dei report sull'unità selezionata o sulla centrale completa, per facilitare il debug in caso di malfunzionamenti.

Diagramma a blocchi